Pranzo di Pasqua – Domenica

Pranzo di Pasqua – Domenica

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi.

Come nasce il menù di Pasqua?

Dalla Madonna che scappa in piazza di Sulmona, alle processione degli incappucciati di Lanciano, o di Chieti, fino al Lunedì con la Sagra dei Talami di Orsogna, la nostra regione è ricca di avvenimenti importanti e di attività legate alla gastronomia collaterali ma fondanti della cultura abruzzese della pasqua. Essenza Cucina di Mare è sempre stato un locale che ha cercato di mettere al centro della propria offerta la contemporaneità. Essere attuali senza dimenticare quello che c’è stato prima, anzi, guardando con curiosità al futuro. Intercettando le tendenze del mercato e, sopratutto, quelle “voglie” che la sua clientela avrebbe espresso di li a poco. A Pasqua abbiamo quindi realizzato una proposta in linea con quella che, secondo il nostro modesto parere di mestieranti della cucina, debba essere la visione della cucina fra passato e futuro, saldamente ancorata al presente, al contemporaneo. Contemporaneo, come la stagione che ospita la Pasqua, la primavera che è sinonimo di rifioritura, ma anche di prime passeggiate al mare, respirando a pieni polmoni quello che il mare ci lascia raccogliere. E’ il periodo delle prime Seppioline. Ci piace servirli con il nuovo mood del tropico, che vede la cucina nostrana sempre più contaminata dai frutti del centro del mondo. L’antipasto di Pasqua sarà un insalata di Seppia, con Gel di Mango e Spuma di Finocchi con Crostini al Nero della stessa Seppia.
Il nostro territorio racconta di come l’incontro fra terra e mare sia non solo possibile, ma che abbia segnato profondamente le due culture, fondendole. Da anni investiamo nei prodotti della nostra terra, e a Pasqua non vorremmo fare un eccezione. il Carciofo di Cupello, dalla Coop. il Gelso, con Ricotta di Capra e Scampi, su un agretto al Pomodoro, è il secondo antipasto di Pasqua.
Chi attraversa la Costa dei Trabocchi in questo periodo deve fermarsi a Shangai- Vallevò – la Vianova delle Arance, per assaggiare il gusto salmastro delle Portjuall, le Arance speciali che crescono sul Mare dei Traboccanti. Con l’eccellenza del Riso Italiano, Acquerello, il Pesce Azzurro per Eccellenza, gli Sgombri, e una Scarola d’orto, a comporre il Primo Piatto del nostro menù: Risotto Acquerello con Scarola, Sgombro, Arance e Cime di Rapa.
Lavorare sui formati di pasta in maniera alternativa, per non relegare al ruolo di comparsa quello che è uno dei prodotti più rappresentativa della nostra storia gastronomica, è sempre stato al centro del nostro modo di lavorare sui Primi Piatti. Abbiamo scelto il Pacchero Cav. Cocco da Fara S. Martino, farcendolo con Burrata Molisana e Spigole Nostrane, su una salsa che ha i profumi del Sud, con i Gamberi di Mazara. Al Forno, come le mamme con la pasta avanzata il giorno prima. Come il giorno dopo quello di festa. Il profumo di Casa.
Il piatto principale viene da lontano. Si Chiama Carbonaro, come quello che frequentava il ristorante di mio Nonno, negli anni 50. Che ci portava la brace per le stufe, perchè il “gas” era un lusso che non ci si poteva permettere, neanche nei ristoranti di paese. La parete del ristorante da Filippo, sotto, nasconde ancora due dita di fumo nero. Il Carbonaro è un Merluzzo Nero, d’alaska, amante delle profondità e per questo ricco di Nutrimento e Sapore, ma in una veste elegantissima e delicata, un Burro da sciogliere sul Pane, appena Caldo. Con la croccantezza delle prime verdure di Primavera. Il Merluzzo nero dell’Alaska con insalata di Verdure e Pesto di olive e capperi.
La primavera è il periodo delle prime Fragole, delle prime passeggiate con i bambini che chiedono il Gelato. Li abbiamo sintetizzati per tornare alle trattorie di un tempo, quando per dolce c’era solo il Sorbetto o le Fragole con Zucchero e Limone: “Mi ci metti una pallina di Gelato?” Cremoso alle Fragole, Gelato al Fior di Latte e Spuma al Lime.
E’ la storia della costruzione del nostro menù di Pasqua. E’ la storia della nostra cucina. E’ Essenza

Anche quest’anno il Pranzo di Pasqua torna da Essenza Domenica Primo Aprile.

Lo Chef Francesco d’Angelo sta lavorando ad un menù che unisca tradizione e innovazione, nel pieno stile di Essenza Cucina di Mare, per farvi trascorrere la Domenica di Pasqua all’insegna del Gusto.

Il Menù di Pasqua
Amouse-bouche di benvenuto

Insalata di Seppia primaverile con gel di Mango, spuma di Finocchi
e crostini al nero di Seppia

Carciofo di Cupello ripieno di Ricotta di capra e Scampi su agretto
di Pomodoro

Risotto Carnaroli con Scarola, Cime di rapa, Arance e Sgombro

Pacchero rigato cav. Cocco ripieno di Burrata e Branzino su bisque
di Gamberi rossi di Mazara

Merluzzo nero dell’Alaska con insalatina di Verdure primaverili e
Pesto di olive e capperi

Cremoso di Fragole, gelato al Fior di latte e spuma al Lime

Menù degustazione da 6 Portate, dall’entreè al dessert 50€ per persona
Vini in Abbinamento, selezionati dalla nostra Cantina 10€ per persona.

E per la Pasquetta?

Abbiamo pensato anche al Lunedì, dove sarà disponibile il nostro Menù à la Carte.
Potrai scegliere liberamente dal nostro nuovo menù Primaverile, che verrà Presentato il 21 Marzo.
Nel frattempo, Prenota il tuo Tavolo Vista Mare!

Posti Limitati
Per Info e Prenotazioni 0872.61213